Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa utilizzo di cookies per migliorare l'esperienza di navigazione. Per fruire del sito è necessario acconsentire o modificare le impostazioni del proprio browser. Per saperne di piu leggi l'informativa sulla privacy.

logo gen iscol

logo iscol@

Anche per il corrente a.s. 2018-19 la Regione Autonoma della Sardegna ha emanato un avviso destinato alle scuole per il finanziamento dei progetti Tutti a Iscol@ attraverso i fondi strutturali dell’Unione Europea o statali dell’FSC. Obiettivo dell’avviso è quello di innalzare i livelli di apprendimento degli studenti delle scuole sarde e contrastare il fenomeno dell’abbandono scolastico attraverso diverse azioni che saranno attuate in maniera integrata.

Attraverso tale avviso sono state finanziate e attivate nell'Istituto le Linee A e C:
- linea A - Miglioramento delle competenze di base di ITALIANO E MATEMATICA: linea finalizzata allo sviluppo delle competenze di base attraverso l’inserimento di docenti aggiuntivi a supporto dei docenti ordinari per 360 ore complessive; destinatari sono gli alunni della Scuola Secondaria di primo grado di entrambe le sedi;
- linea C - Sostegno psicologico e pedagogico: azioni di sostegno psicologico, pedagogico e di mediazione interculturale attraverso l’inserimento, per 360 ore complessive, delle seguenti figure professionali: psicologi, pedagogisti e mediatori interculturali; destinatari sono gli alunni della Scuola Primaria e Secondaria di primo grado di entrambe le sedi.
Con riferimento alle Linee A e C i destinatari sono individuati dall’Autonomia scolastica dando priorità agli studenti:
- che presentano lacune diffuse di conoscenze nelle diverse discipline, necessarie per proseguire con profitto il percorso di studi;
- con difficoltà di inserimento e di integrazione con gli altri studenti;
- provenienti da famiglie con problematiche di natura sociale e/o economica;
- con disabilità o con disturbi specifici di apprendimento.

I progetti attivati nell’Istituto hanno l’obiettivo di migliorare il clima e l’inclusività scolastica e i risultati di apprendimento degli alunni, anche di quelli che non presentano particolari difficoltà o problematiche.